Osculum infame. Di Rosa Frullo

* Per Mario Fissi l’immobilità delle rose, una tibia disadorna ,la tua collana di fuco. Sono nata due volte come cancro,come un gatto nero , libero. Dovevo lasciare per un poco cadere un seme di dolore,nella tua testa pesante di sola gioia, nel cavo della tua mano, nei miei occhi perduti. * Dionisio Doppi di…

Un canto asimmetrico.La poesia di Carlo Michelstaedter. Di Rosa Frullo

“Io esalto la mia morte,la libera morte che viene a me perché lo voglio” (Da “Poesie 1909-1910”) * Questi versi che sanno di una libertà intensa, atroce, crudele ci mostrano la strada che il poeta croato aveva percorso nella sua breve esistenza. Una poesia asimmetrica quella di Carlo Michelstaedter ,che si dibatte tra titanismo degli…

“La tentazione di vivere” Rosa Frullo legge Emil M. Cioran – SoundCloud

Quando leggi Cioran vedi quanti splendidi fiori può generare l’umor nero,innaffiati dalle lacrime più amare. Cioran ti porta verso il nulla,ma sono così scintillanti le cime della sua disperazione così brillante la sua vena apocalittica ,così eccessiva,da provocare una specie di euforia degli abissi.Vedi lo spettacolo dell’intelligenza in rotta col mondo la vertiginosa ebbrezza, del…

La filosofia del Boudoir. Di Rosa Frullo

“Dove va il corpo non c’è un raggio di sole,che filtri la luce, i miei occhi sono ciechi, scuri,obliqui. Non è la lingua che mangia le parole , da scavare ,nel petto. C’è un buco di marmo a forma del mio cuore. Un vuoto silenzio, vuoto dissolto da stare piegati, Solo un cumulo di terra…